Domenica, 27 Maggio 2018
itenfrdees

Soddisfazione di Orlandino Greco: Calabria protagonista nel mondo

 

Approvata in consiglio regionale la proposta di legge a firma Orlandino Greco sulle relazioni tra la Calabria e i calabresi nel mondo. “Finalmente la Calabria si dota di uno strumento normativo adeguato alle opportunità e alle necessità delle comunità di calabresi nel mondo che intendono contribuire alla promozione territoriale, turistica e culturale nella nostra regione all’estero. Desidero ringraziare i consultori per i calabresi all’estero che hanno contribuito in maniera significativa all’elaborazione di una proposta che colma i vuoti presenti nella precedente normativa e punta a rendere trasparenti, efficienti e innovative le relazioni con i calabresi nel mondo."

E' quanto dichiara il consigliere regionale Orlandino Graco in una nota. "Grazie alla nuova legge, la consulta non sarà un semplice organismo di coordinamento di associazioni e federazioni di calabresi all’estero, ma sarà chiamata anche all’importante compito di promuovere la Calabria, i suoi territori, i suoi prodotti, i suoi talenti. Quanto espresso in consiglio regionale dal presidente Oliverio relativamente “all'obiettivo di recuperare uno spazio che veda protagonisti i calabresi nel mondo in una forma moderna ed efficace” va proprio in questa direzione. Un’azione, per altro, già iniziata con la soppressione della Fondazione Calabresi nel mondo che, come ormai noto a tutti, rappresentava un’enorme fonte di spreco senza un ritorno in termini di valorizzazione delle nostre comunità in Calabria e all’estero."

"In questi anni, grazie soprattutto all’azione dei nostri consultori all’estero, la Calabria ha dimostrato di saper guardare al futuro interpretando le domande ed i bisogni dei nuovi migranti calabresi. Mi riferisco soprattutto ai tanti giovani che lasciano la Calabria per cercare opportunità all’estero, talvolta con percorsi di successo, altre volte con grandi difficoltà che finiscono per generare nuove forme di esclusione e marginalità sociale. I nostri connazionali emigrati da tempo e organizzati in comunità stabili, essendo possessori di esperienza, conoscitori delle realtà locali e soprattutto delle difficoltà incontrate, possono contribuire all'integrazione dei nuovi immigrati ed indirettamente al rafforzamento dei rapporti all’interno delle collettività emigrate."

"Oggi i calabresi nel mondo possono portare un contributo significativo alla promozione della cultura, delle produzioni e delle professioni, creando sistema, stabilendo partnership con altri organismi, con altre istituzioni nei paesi dove sono insediati e dove sono capaci di stabilire relazioni. Un’opportunità straordinaria per valorizzare il patrimonio culturale, storico, produttivo della nostra regione in un contesto internazionale dove la Calabria potrà giocare la sua parte ed essere finalmente protagonista."

"Il fatto che la legge sia stata approvata anche con il voto favorevole dei gruppi consiliari di Forza Italia e di Fratelli d’Italia, -conclude la nota di Greco - che ringrazio per aver sostenuto l’iniziativa, dimostra come ci sia un obbiettivo condiviso che supera gli steccati della politica: quello di promuovere la regione e cancellare quei pregiudizi che vedono ancora la Calabria come una terra ferma in un passato lontano e isolata dal resto del mondo. Un risultato che zittisce anche le polemiche di chi, come l’ex consigliere regionale Graziano, tentava in queste ultime ore, senza evidentemente essere informato sui contenuti della proposta, di ritagliarsi una visibilità politica ormai appannata.”

 

 

 

 

 

 

 

Share/Save/Bookmark

 

 
« May 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31