Mercoledì, 19 Dicembre 2018
itenfrdees

Premio Letterario Nazionale Piersanti Mattarella: nei vincitori la scrittrice calabrese Nuccia Martire con l’opera "Mamma n’drangheta"

Posted On Domenica, 02 Dicembre 2018 00:04
Rate this item
(0 votes)

Si è svolta a Palermo il 24  novembre scorso,  presso Palazzo dei Normanni, sede dell'Assemblea regionale siciliana, la finale della IV edizione del prestigioso premio letterario dedicato a Piersanti Mattarella, presidente del consiglio regionale della Sicilia assassinato a Palermo il 6 gennaio 1980. Il premio è rivolto agli autori di romanzi e prosa in lingua italiana che trattano il tema dell'impegno civile come lotta alla criminalità organizzata.

Alla cerimonia conclusiva erano presenti numerose personalità fra cui l'Arcivescovo di Palermo Monsignor Corrado Lorefice, Giuseppe Costanza superstite della strage di Capaci, Suor Agostina Aiello stretta e fedele collaboratrice di Don  Pino Puglisi. Tra i finalisti ex aequo con l'opera "Mamma N'drangheta",  Filomena (Nuccia) Martire, medico e scrittrice calabrese di Montalto Uffugo da anni residente a Roma.

"Mamma N'drangheta", nasce nel 2015 come monologo per lo spettacolo teatrale "Cinque volti di donna. Carne Ribelle" portato in scena dall'attrice Diana Iaconetti anche alla presenza del Procuratore della Repubblica di Catanzaro Nicola Gratteri. "Mamma N'drangheta," che si presenta come la radice ancestrale di una malapianta, ripercorre l'iter del pensiero e del gesto criminale dei suoi affiliat. Soltanto nell' epilogo l'opera trova il suo riscatto che è il riscatto di una terra, la Calabria, la quale tenta di strapparsi dalla carne le radici della malapianta e di impugnare il coraggio della ribellione sporgendosi sull'alba di un nuovo futuro e di una nascente speranza. 

 

Share/Save/Bookmark