Mercoledì, 23 Gennaio 2019
itenfrdees

Aldo Moro: il ricordo 40 anni dopo il terribile omicidio

Posted On Mercoledì, 09 Maggio 2018 09:00
Rate this item
(0 votes)

16 Marzo 1978: sono da poco passate del 9.00 del mattino in via Fani, quartiere Trionfale di Roma, quando un commando composto da circa 19 brigatisti rapisce il Presidente della Democrazia Cristiana Aldo Moro uccidendo cinque componenti della scorta.

L’Onorevole Moro, quello stesso giorno, avrebbe dovuto incontrare un gruppo di laureandi davanti al Parlamento e nel pomeriggio  presenziare alle discussioni delle tesi di laurea. L'allora presidente della Democrazia Cristiana non arriverà mai: dopo l'agguato in via Fani, infatti, venne portato via da un commando armato delle Brigate Rosse che crivellò di colpi la Fiat 130 su cui viaggiava accompagnato dalla scorta. Iniziano così i 55 giorni che terranno l'Italia con il fiato sospeso. Dopo trattative senza nessun risultato il Paese intero attende l'ormai tragico epilogo: il malinconico comunicato numero nove diffuso dalle Br il 6 maggio, annuncia l'imminente morte del presidente della Dc: "Concludiamo la battaglia, eseguendo la sentenza a cui Moro è stato condannato". Un delitto, quello di Aldo Moro, celato ancora di tanti misteri.

Il nove maggio del 1978, 55 giorni dopo il rapimento, le Brigate Rosse fecero ritrovare il corpo senza vita di Aldo Moro nel bagagliaio di una Renault 4 parcheggiata in via Caetani a Roma. Una strada scelta non a caso: a pochi passi da Piazza del Gesù, sede la Democrazia Cristiana e nei pressi di Botteghe Oscure. L’opinione pubblica rimase davvero sconvolta da quell’omicidio: Aldo Moro aveva il vestito grigio a righe e la cravatta che indossava il giorno del suo rapimento in via Fani.

Sono seguite indagini, commissioni d’inchiesta e molto altro ma non si è riusciti ad arrivare ad una conclusione. Di fatto, negli ultimi anni abbiamo avuto qualche aiuto in più da politologi, filosofi, registi che hanno cercato di rielaborare  il lascito luttuoso di questo evento. Giornalisti che all’epoca si trovavano sul posto e che hanno potuto racchiudere le loro esperienze su quella terribile pagina nera della nostra storia.

 Un Sergio Castellitto appassionato e carico di emotività ha riportato ieri sera sulla rete Rai: “Aldo Moro- Il Professore”. Nel film si intrecciano documenti originali dell’epoca e la voce degli studenti, sia attraverso la ricostruzione di giovani attori, sia con il racconto di quelli veri: sono intervenuti  il docente Saverio Fortuna, l’imprenditore Valter Mainetti, poi Fiammetta Rossi e Giuliana Duchini. Una messa in onda preceduta da “55 giorni- L’Italia senza Aldo Moro” per la regia di Luca Zingaretti che è stato registrato proprio in via Caetani, dove venne ritrovato il corpo di Aldo Moro. La pièce è tratta dall’omonimo libro di Stefano Massini: “55 giorni” che racconta il contesto sociale e culturale in cui avvenne il sequestro Moro, proponendo alcune tesi dal sapore arguto e anche  provocatorio.

 

 

Diletta Aurora Della Rocca

Share/Save/Bookmark

 

 
« January 2019 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31