Lunedì, 17 Dicembre 2018
itenfrdees

 

"Non c’è dolore più grande della perdita della terra natia." Euripide.

Posted On Mercoledì, 26 Settembre 2018 09:47

 

Il 2 agosto 1980 una bomba esplose nella sala d’aspetto della stazione di Bologna e provocò 85 morti e più di 200 feriti. L’ordigno, composto da tritolo e nitroglicerina, cagionò danni all’intera struttura ferroviaria e la detonazione si udì nel raggio di chilometri. Il boato squarciò l'ala sinistra dell'edificio su piazza Medaglie d'Oro: la sala d'aspetto della seconda classe, il ristorante, gli uffici del primo piano vengono disintegrati.

Posted On Giovedì, 02 Agosto 2018 10:47

 

"Mi uccideranno, ma non sarà una vendetta della mafia, la mafia non si vendica. Forse saranno mafiosi quelli che materialmente mi uccideranno, ma quelli che avranno voluto la mia morte saranno altri."

Posted On Giovedì, 19 Luglio 2018 12:37

Oggi la nostra Repubblica compie 72 anni. Un compleanno speciale, preceduto dalla formazione del nuovo esecutivo.

Posted On Venerdì, 01 Giugno 2018 22:31

Una giornata che doveva identificare gioia, sport, condivisione e una bella pagina di turismo.

Posted On Sabato, 12 Maggio 2018 08:49

16 Marzo 1978: sono da poco passate del 9.00 del mattino in via Fani, quartiere Trionfale di Roma, quando un commando composto da circa 19 brigatisti rapisce il Presidente della Democrazia Cristiana Aldo Moro uccidendo cinque componenti della scorta.

Posted On Mercoledì, 09 Maggio 2018 09:00

Ci sono storie che meritano di essere raccontate. Voglio parlarvi di una persona speciale che ho conosciuto in un giorno importante: il 25 aprile. Lidia Vivoli è una splendida donna siciliana che ha una forza immensa. Una donna che ha provato su di sé le violenze e la furia cieca dell’ex compagno e che ha rischiato davvero di morire. Una donna che è rinata dalle profonde ferite fisiche e psicologiche che probabilmente porterà a vita.

Posted On Giovedì, 26 Aprile 2018 09:19

“Chi di voi vorrà fare il giornalista, si ricordi di scegliere il proprio padrone: il lettore.”

Desidero cominciare questo primo editoriale con un pensiero di Indro Montanelli, pioniere del giornalismo Italiano. Un benvenuto forse insolito ma che parla di me e del rapporto che vorrei instaurare con voi, cari lettori e critici del mio lavoro.

Posted On Martedì, 27 Marzo 2018 19:28

 

 
« December 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31