Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

Giovedì, 21 Febbraio 2019
itenfrdeeles

Macron snobba Salvini, tensione tra Italia e Francia

Posted On Sabato, 09 Febbraio 2019 11:01
Emmanuel Macron Emmanuel Macron

Tra Francia e Italia la tensione resta ai livelli massimi e per ora i tentativi di ricucire sembrano cadere nel vuoto: d'altronde lo strappo - il ritiro dell'ambasciatore francese per la prima volta dal 1940 - non è di quelli che si aggiustano in un giorno. A Parigi, fanno sapere, ritengono la situazione «grave» e si aspettano da Roma un cambio di atteggiamento concreto. Non basta dunque che Matteo Salvini si dica pronto a incontrare Emmanuel Macron, proposta snobbata dall'Eliseo: "Il presidente del Consiglio in Italia si chiama Giuseppe Conte", replicano, ed è con lui che parla il presidente della Republique.

Intanto iniziano a contarsi i primi danni collaterali dello scontro diplomatico: tra questi c'è il passo indietro della Francia sugli accordi presi per accogliere una quota di immigrati della Sea Watch. Parigi, accusano dal Viminale, ha cambiato idea e non li vuole più. Una mossa che suona tanto come una ripicca. Più grave ancora per il Paese sarebbe un'eventuale decisione di Air France di sfilarsi dal salvataggio di Alitalia.

Un'ipotesi, che per ora non trova conferme ufficiali con la compagnia d'oltralpe che si trincera dietro un 'no comment', anticipata dal Sole 24 ore, che la mette in relazione al clima politico degli ultimi giorni. Ma il vicepremier M5s Luigi Di Maio dice di non credere alla vendetta e sostiene che sul dossier i francesi avevano raffreddato già da tempo il loro interesse. Intanto continuano le schermaglie e le punzecchiature reciproche tra Roma e Parigi: "Le frasette polemiche non hanno impedito all'Italia di entrare in recessione economica", malignano dall'Eliseo, mentre il ministro agli affari europei Nathalie Loiseau afferma che "la ricreazione è finita".

Search

Rubriche

« February 2019 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28