Venerdì, 26 Aprile 2019
itenfrdees

#Questononèamore: nelle piazze italiane contro la violenza di genere

Posted On Martedì, 20 Novembre 2018 09:53
Rate this item
(0 votes)

 

A pochi giorni dalla Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, il 25 novembre, il ministero dell'Interno prosegue e rinnova il suo impegno contro la violenza di genere.

Il ministro e vicepremier Matteo Salvini è intervenuto questa mattina da Milano sul problema, mentre è partita da Verona la nuova stagione di "Questo non è amore", la campagna di sensibilizzazione della Polizia di Stato, presente in tutta Italia con postazioni mobili, i camper, e stand informativi. In occasione del lancio della campagna, con l'inaugurazione del "Villaggio azzurro" in presenza del capo della Polizia Franco Gabrielli, il dipartimento di Pubblica sicurezza ha anticipato alcuni dati sull'andamento dei reati legati alla violenza di genere, contenuti nella pubblicazione che sarà presentata in occasione della Giornata internazionale.

Se nei primi 9 mesi del 2018 si registra una diminuzione del 19% degli omicidi volontari (da 286 a 231), a conferma del trend degli ultimi 10 anni, rispetto a questo arco temporale il numero delle donne uccise è diminuito di sole 3 unità (da 97 a 94 casi), mentre quello degli uomini del 28%. In questo quadro il femminicidio - ovvero l'uccisione di una donna da parte di un uomo proprio in quanto donna, come atto di prevaricazione - si colloca come una sottocategoria, ricorda la Polizia di Stato, precisando che non si tratta di un termine giuridico ma semplicemente di uso comune. Ugualmente, se il 78% delle uccisioni di donne avviene tra le mura domestiche, non tutti gli omicidi di donne in ambito familiare sono femminicidi: solo 32 casi sui 94 registrati nei primi mesi del 2018, infatti, possono ricondursi a questa tipologia, mentre gli altri sono dipesi da ragioni economiche (liti, eredità) o altre dinamiche.

Anche i cosiddetti "reati spia" - maltrattamenti in famiglia, stalking, percosse, violenze sessuali - risultano in diminuzione nel quadriennio 2014-2017 e nei primi 8 mesi del 2018 confrontati con lo stesso periodo dell'anno precedente.

A misurarli sono le denunce ricevute dalla Polizia e gli arresti effettuati, che descrivono un fenomeno diffuso, a livello territoriale, in tutto il Paese, con la Sicilia in testa alle regioni dove le donne denunciano di più, seguita da Campania ed Emilia Romagna.

I NUMERI E LA PREVENZIONE

I dati sui reati spia (gennaio-agosto 2018/gennaio-agosto 2017) indicano una diminuzione dei casi e, in parallelo, l'efficacia dell'azione di contrasto da parte delle Forze di polizia, con effetti positivi sui casi di recidiva, anch'essi in calo

atti persecutori : 8.414 casi di stalking a fronte di 9.905 (-15,05%); 9.351 presunti autori di reato segnalati all'autorità giudiziaria a fronte di 8.949 (+4,49%); 827 ammoniti per stalking a fronte di 672 (+23%); maltrattamenti in famiglia: 10.204 casi a fronte di 10.682 ( -4,47%); 11.801 presunti autori di reato segnalati a fronte di 10.644 (+10,87%); 538 ammoniti per violenza domestica a fronte di 409 (+31,5%); violenze sessuali: 2.977 casi a fronte di 3.189 (-6,65%); 3.217 presunti autori di reato segnalati a fronte di 3.011 (+6,84%); percosse: 8.718 casi a fronte di 9.823 (-11,25%); 6.346 presunti autori di reato segnalati a fronte di 6.545 (-3,04%).

E sul fronte della prevenzione? Da gennaio 2017 tutte le questure applicano il protocollo EVA ((Esame delle Violenze Agite), che consente di codificare le modalità di intervento nei casi di liti in famiglia, e di inserire nella banca dati delle Forze di Polizia (lo Sdi), indipendentemente dalla presentazione di una denuncia, le informazioni utili a ricostruire tutti gli episodi di violenza domestica che hanno coinvolto un nucleo familiare.


Grazie a E.V.A. sono state gestite e analizzate finora oltre 9.000 segnalazioni, che hanno portato a 159 casi di arresto in flagranza, 261 casi di denuncia e 81 di allontanamento dalla casa familiare.

Share/Save/Bookmark

 

 
« April 2019 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30