Martedì, 23 Aprile 2019
itenfrdees

Ai Vigili del fuoco la Medaglia d'Oro al valor civile per il soccorso nel crollo del Ponte Morandi

Posted On Martedì, 18 Dicembre 2018 07:16
Rate this item
(0 votes)

 

Vigili del fuoco hanno ricevuto ieri mattina la Medaglia d'Oro al valor civile alla bandiera d'istituto, conferita dal Presidente della Repubblica, per l'intervento di soccorso per il crollo, lo scorso agosto, del Ponte Morandi a Genova.

La consegna è avvenuta durante il giuramento, alle scuole Centrali Antincendi di Roma, dei 395 allievi - di cui 12 donne - dell'83esimo corso allievi che che si erano arruolati il 7 maggio scorso, ed hanno ora ​concluso il periodo di applicazione pratica.​ Alla cerimonia hanno preso parte i sottosegretari all'Interno Stefano CandianiLuigi Gaetti e Carlo Sibilia, insieme al capo del dipartimento dei Vigili del fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile Bruno Frattasi e al capo del Corpo, Fabio DattiloCandiani, consegnando la Medaglia d'oro, ha sottolineato come questa sia il segno «della grande riconsocenza che tutta l'Italia tributa ai nostri Vigili» e ha ringraziato il ministro dell'Interno ​«per il sostegno con cui sta sotenendo la necessità di dar loro nuova forza», testimoniata anche, ha ricordato il sottosegretario,  ​«dalll'immisione in ruolo nei prossimi 15/18 mesi di altri 1500 Vigili».

Rivolgendosi agli allievi Candiani ha evidenziato come «a partire da oggi i nuovi Vigili inizieranno presto a conoscere l'ammirazione e la simpatia che sempre circonda i Vigli del fuoco», ammirazione che «porta sempre nuovi  stimoli ed orgoglio».  Ripercorrendo poi anche gli ultimi eventi, a partire dalla celerazione della Santa Patrona lo scorso 4 dicembre fino al tragico incendio di un autobotte in un distributore di benzina in provincia di Rieti - che ha causato la morte del Vigile Stefano Colasanti e il ferimento di altri, il sottosegrario ha ricordato come quante persone «guardino ai Vigli con gratitudine profonda. Questo ultimo sacrificio - ha aggiunto - ricorda quanto i Vigili del fuoco siano indomiti e non abbiamo mai paura di prestare soccorso a chi è in difficoltà».

​L'83esimo corso allievi Vigili del fuoco - La formazione

Dopo l'arruolamento i 395 allievi sono stati avviati all' attività fornativa presso i poli didattici periferici, rientrando e proseguendo le attività, dal 20 luglio 2018, presso le Scuole Centrali Antincendi di Roma e in parte presso la Scuola di Formazione Operativa di Montelibretti. La prima parte del corso, della durata di cinque mesi, è stata dedicata all'apprendimento delle nozioni di base, teoriche e pratiche, dell ' attività del Vigile del Fuoco: conoscenze in materia antincendio, procedure operative standard, formazione di sicurezza sui luoghi di lavoro, attività di polizia giudiziaria, utilizzo di scale, attrezzature ed automezzi. Gli Allievi hanno appreso le tecniche di utilizzo delle scale e delle attrezzature in dotazione ai Vigili del Fuoco per l'impiego negli svariati scenari operativi, maturando la flessibilità e la versatilità necessaria per affrontare gli interventi di soccorso. La seconda parte del corso, della durata di un mese, è stata invece dedicata all ' applicazione pratica dei moduli teorici. Durante questa fase gli Allievi si sono cimentati in scenari addestrativi diversificati, avvalendosi di simulatori in .scala reale presso la Scuola di Formazione Operativa di Montelibretti e, presso le Scuole Centrali Antincendi, di scenari appositamente predisposti per testare la capacità di superamento delle criticità.

Hanno così affrontato incendi di appartamento, fughe di gas, danni d' acqua, interventi con tecniche speleo-alpino-fluviali e tecniche di primo soccorso sanitario, anche in ambienti ipogei, soccorso su impianti ascensori, interventi su pannelli fotovoltaici, realizzazione di opere provvisionali, montaggio di . tende per allestimento di campi base in calamità e simulazioni di incendio su aeromobili.  Tutti gli allievi sono stati abilitati a tecniche di soccorso specifiche: soccorso speleoalpino- fluviale (S .A.F.), tecniche di primo soccorso (T.P.S.S.). auto protezione in ambiente acquatico (A.T.P.), tecniche di protezione e di intervento in caso di rischio nucleare,batteriologico, chimico, radiologico (N.B.C.R.) nonché tecniche per l'esecuzione di puntellamenti in caso di calamità ed interventi su dissesti statici (Opere provvisionali) e topografia applicata al soccorso (T.A.S.).

Tramite esami, sono state conferite abilitazioni per patenti di II e III grado, abilitazioni alla guida su terreno non preparato, brevetti di salvamento a nuoto, abilitazioni al servizio antincendio aeroportuale, abilitazioni ad intervenire con particolari tecniche per ricerca di persone disperse ovvero per la gestione di soccorsi in cui è essenziale l' applicazione della topografia. Durante i corsi sono state anche organizzate attività formative specifiche tese a sviluppare capacità di intervento in team, quali l'Outdoor Training presso gli impianti della Scuola di Montelibretti, nonché momenti aggregativi finalizzati a rafforzare lo spirito di gruppo e a coltivare. il senso di appartenenza, fondamentali per la preparazione del carattere operativo del Vigile del fuoco.

Domani i nuovi Vigili lasceranno le Scuole Centrali Antincendi per raggiungere i Comandi di assegnazione.

Share/Save/Bookmark

 

 
« April 2019 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30