Martedì, 23 Aprile 2019
itenfrdees

Un appello agli elettori calabresi: investiamo sulla competenza

Posted On Lunedì, 21 Maggio 2018 09:56
Rate this item
(0 votes)

La propria città si ama sempre. La si deve amare un po’di più quando con il proprio voto si contribuisce al suo destino.Votare chi ha mostrato di non possedere le qualità politiche, etiche e morali non è atto d’amore. Votare senza dare il giusto valore alla competenza che un amministratore deve avere, non è atto d’amore.

La classe dirigente si forma comunque, senza che abbia i presupposti per essere veramente utile alla collettività e da essa, per esempio, dipenderà a quali primari immeritevoli e nominati dovremo affidare la salute dei nostri cari. Non si può votare l’amico, solo perché amico o parente solo perché tale. Il voto è un atto di fiducia che lega due soggetti e se è vero che l’eletto è responsabile nei confronti del suo elettore è pur vero che chi vota è responsabile di ciò che fa o non fa la persona che ha sostenuto.

Scommettere sulla competenza e sulla onestà diventa quindi l’unica difesa contro il possibile errore di aver contribuito a formare una classe dirigente inutile, inerte e soprattutto incapace di programmare quel futuro che oggi si sta rubando ai propri giovani.

Un appello dunque il mio, a chi è chiamato ad esercitare il voto nei comuni interessati al rinnovo delle loro amministrazioni. Agli elettori calabresi perché possano, prima di esprimere il loro consenso, soffermarsi a valutare se il candidato ha le giuste competenze.

La rivoluzione si fa con la matita in cabina elettorale come sosteneva Paolo Borsellino.

 

Mimmo Frammartino

Share/Save/Bookmark

 

 
« April 2019 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30