Martedì, 15 Ottobre 2019
itenfrdees

Intervista alla Giornalista e scrittrice calabrese Simonetta Caminiti autrice di "Specie meno note di sirene"

Posted On Martedì, 29 Maggio 2018 12:22
Rate this item
(0 votes)

Simonetta Caminiti è una giornalista e scrittrice. Cresciuta a Fuscaldo, vive a Roma dal 2002. È laureata in Lingue e culture straniere e specializzata in traduzione. La sua pubblicistica muove i primi passi nella cultura e nel costume. È anche una affermata scrittrice: L’amore secondo Eva (2014); Gli Arpeggi delle Mammole (2015); Le ragazze del Borgo (2016) e Senti chi parla (2017) .

Nelle ultime settimane abbiamo fatto una chiacchierata con Simonetta proprio per parlare del suo ultimo lavoro "Specie meno note di Sirene". 

 

Simonetta, parliamo di Specie meno note di Sirene. Perché la scelta di questo titolo?

"Anni fa, il mio ex fidanzato mi regalò un ritaglio della Settimana Enigmistica. Sono sempre stata “fissata” con le sirene, e ho svolto studi ossessivi su Hans Christian Andersen partendo proprio dalla meravigliosa fiaba “La sirenetta” (e dalla riduzione teatrale che ne fece Marguerite Yourcenar). Ma quella vignetta, intitolata proprio “Specie meno note di sirene”, non raffigurava sirene tradizionali. Tutt’altro. Avevano torsi umani e gambette di ranocchie, o tentacoli di piovra (e volti brutti e corrucciati), o teste di salmone e gambe di donna affusolate: erano parodie belle e buone. Un modo funzionale e divertito per prendere in giro quella femminilità che anela sempre all’essere “fatale”, fulgente, perfetta. Una visione ironica, dolceamara, della questione. Le donne raccontate in questo volume sono così, in qualche modo: sincere e meravigliosamente imperfette."

Sono pagine raccolte negli anni, frutto del tuo lavoro. Pagine gelosamente custodite e poi date alle stampe. Tu scrivi anche di storie di donne. Ecco, cosa dobbiamo aspettarci da questo nuovo lavoro?

"Una trasversalità che non potrebbe essere maggiore. È donna la“Ninfodora” amata dal protagonista della mia prima novella (che tutto sommato è quasi una lunga fiaba); è donna la protagonista insicura e sognante di Ghastly (altro racconto che è quasi una sceneggiatura); lo è la anziana signora Fiore di Granito rosa, o la madre obesa e frustata dalla vita de La ciminiera. Lo è Sara, altra giovane protagonista manipolatrice (romantica) di Tanti, tantissimi, infiniti venerdì. Ed è femminile la mano che uccide (o forse non lo fa…) il tacchino Alcyone ne La maschera di Alcyone(uno dei racconti cui sono più legata). Sono tutte diverse e tutte raccontate in modo ogni volta nuovo, sperimentale, calzante alla storia specifica. Trasversalità, ripeto. Anche nelle poesie, che esprimono per lo più l’amore verso un uomo, in stagioni diverse della vita (o della relazione). E infine, straordinariamente donna è Emily Dickinson, che in questo volume traduco in italiano." 

In questo libro ci sono storie, racconti e poesie unite dal filo rosso della femminilità. Ma non solo. Concludi il libro con una nota particolare: una traduzione delle poesie di Emily Dickinson. Una scelta voluta?

"Fortemente voluta, sì. La poetessa che amo di più. Un grande esempio di riserbo e di magnificenza nel non apparire (che musica quel suo “Io sono nessuno!” nell’era in cui vince chi, dal pulpito virtuale, conta più like!): e un modo di fare poesia senza precedenti nella letteratura americana. C’erano già traduzioni italiane sublimi delle liriche di Emily Dickinson che ho scelto di “trasferire” nella nostra bella lingua anch’io. Ho provato, in particolare, a rispettare le sue rime, le sue assonanze, i suoi chiasmi. Le sue melodie. Il significante, nella poesia, è d’importanza pari al significato. Anzi: la ricerca del verso e del suono, nello specifico, potenziano la bellezza dei messaggi. Il mio, s’intende, è stato un tentativo grandemente motivato; l’ho fatto con soggezione e adorazione. Con enorme riverenza. E gratitudine".

 

 

Diletta Aurora Della Rocca

 

 

 

Share/Save/Bookmark

 

 
« October 2019 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31