Domenica, 20 Ottobre 2019
itenfrdees

IPA 2017: progetto per il contrasto al crimine organizzato nei Balcani occidentali

Posted On Giovedì, 01 Novembre 2018 08:33
Rate this item
(0 votes)

Si sono conclusi oggi i lavori della due giorni di confronti e incontri bilaterali a Brindisi sul progetto Ipa 2017​ “Contrasto al crimine organizzato nei Balcani occidentali”​ organizzata dal dipartimento di Pubblica Sicurezza del ministero dell'Interno presso il palazzo dell’autorità portuale, dedicata a presentare una delle maggiori piattaforme operative per il contrasto alle minacce emergenti alla sicurezza interna dell’Unione Europea provenienti dal crimine organizzato e dal terrorismo.

Il meeting ha ospitato i ministri dell’Interno e i capi delle Polizia di Albania, Bosnia Erzegovina, Kossovo, Macedonia, Montenegro e Serbia. Per la parte italiana hanno partecipato ai lavori il sottosegretario all'Interno Stefano Candiani - che è intervenuto questa mattina e negli incontri bilaterali pomeridiani - e il capo della Polizia, Franco Gabrielli, anch'egli impegnato oggi nei lavori della prima sessione - oltre agli ambasciatori italiani presso quei Paesi. Incontri e confronti che hanno lasciato «molto soddisfatti e contente​ tutte le delegazioni partecipanti in modo palpabile», ha sottolineato in conferenza stampa a metà giornata il sottosegretario Candiani.

«Dagli interventi di stamattina è emerso un chiaro intento di continuare le collaborazioni con un obiettivo:  condividere per riuscire a dare risposte che siano efficaci  in ogni senso in termini di prevenzione del crimine e di  repressione della criminalità organizzata. Occorre  condividere le informazioni le modalità operative ed essere partner affidabili», ha aggiunto il sottosegretario. Oggi l'agenda ha previsto, inoltre, gli interventi del procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo Federico Cafiero De Raho e dei rappresenti della direzione generale Commissione Europea (Direzione Generale Politica europea di vicinato e negoziati di allargamento DG-NEAR), di Europol e di Eurojust.

Il progetto è stato avviato il 1 gennaio 2018 e dura 24 mesi, con l’obiettivo di attuare una strategia di contrasto condivisa, attraverso il sostegno dell’Unione Europea che finanzia l'iniziativa con 13 milioni di euro - di cui 3,5 milioni di euro affidati al Viminale. Il progetto è focalizzato sulla “dimensione esterna” della UE, con il riferimento operativo alla regione dei Balcani occidentali.

Share/Save/Bookmark

 

 
« October 2019 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31