Mercoledì, 16 Ottobre 2019
itenfrdees

Ancona: tragedia nella discoteca "Lanterna". Le vittime: 5 ragazzi e una mamma

Posted On Domenica, 09 Dicembre 2018 07:18
Rate this item
(0 votes)
Ancona: tragedia nella discoteca "Lanterna". Le vittime: 5 ragazzi e una mamma Fonte foto: web

Quella che doveva essere una serata di festeggiamenti si è trasformata in una vera e propria tragedia.

Asia Nasoni (14 anni); Daniele Pongetti (16 anni); Benedetta Vitali (15 anni); Mattia Orlandi (15 anni); Emma Fabini (14 anni); Eleonora Girolimini (39enne) mamma di quattro figli, tra cui l'11enne che aveva accompagnato all'evento e che si è salvata, sono le vittime della tragedia nella discoteca anconetana.

“La Lanterna”, una famosa discoteca di Corinaldo, la notte tra il sette e l'otto dicembre, doveva ospitare il concerto del rapper Sfera Ebbasta. La sala, che avrebbe dovuto contenere 500 persone, ne conteneva invece molte di piu ed era piena di ragazzi accorsi per festeggiare anche il compleanno del repper italiano. All’improvviso, qualcuno all’interno della sala, ha cominciato a spruzzare uno spray urticante i cui effetti non sono tardati ad arrivare. Alcuni ragazzi presenti in sala hanno  cominciato ad accusare prurito agli occhi e problemi respiratori, recandosi verso l’uscita. Ovviamente il panico e la paura, uniti alla impossibilità di una via di fuga utile e libera, hanno fatto il resto. I ragazzi che sono riusciti ad uscire dalla discoteca, proprio a causa della calca, hanno portato a un cedimento del porticello ubicato all’entrata del locale, che ha fatto cadere i ragazzi accalcandosi l’uno sopra l’altro e procurandosi distorsioni e fratture. Gli altri ragazzi feriti, che  hanno riportato soprattutto traumi cranici, al torace e agli arti sono ricoverati nel reparto di terapia intensiva  presso gli Ospedali Riuniti di Ancona. 

'È una tragedia che lascia impietriti. Il pensiero è di vicinanza e solidarietà alle famiglie delle giovanissime vittime, al loro dolore lacerante e alle condizioni dei tanti feriti con l'augurio di pronta guarigione. Si dovrà fare piena luce sull'accaduto, accertando responsabilità e negligenze. I cittadini hanno diritto alla sicurezza ovunque, nei luoghi di lavoro come in quelli di svago, che deve essere assicurata con particolare impegno nei luoghi di incontro affollati, attraverso rigorose verifiche e controlli. Non si può morire così'. Ha commentato il Capo dello Stato Sergio Mattarella.  

Un precedente, però, c’era già stato. Una situazione che si è riproposta ai concerti di Ghali, e di altri repper italiani, fino  allo stesso Sfera Ebbasta, contando fortunatamente  solo qualche malore. Dopo la vicenda, il rapper Sfera Ebbasta ha pubblicato un post di condoglianze dal suo account Instagram.

 

 

I reati al vaglio sono, nel caso della persona che ha usato lo spray, quelle di morte come conseguenza di altro reato o l’omicidio preterintenzionale. Nel caso dei gestori della discoteca, l’omicidio colposo.  Le indagini sono condotte dal procuratore della Repubblica di Ancona Monica Garulli, da quello dei minorenni Giovanna Lebboroni e coordinate dal procuratore generale Sergio Sottani. 

 

Share/Save/Bookmark

 

 
« October 2019 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31