Venerdì, 21 Febbraio 2020
itenfrdees

Pensieri in libertà...mentre ritorno nella mia amata Calabria!

Posted On Venerdì, 14 Dicembre 2018 13:50
Rate this item
(0 votes)

 

Sono in aeroporto e oggi più che mai, penso alle cose che dovrò fare appena rientrato in Calabria.

La riflessione politica come al solito prende il sopravvento anche se vengo distratto dall’avviso di udienza preliminare consegnato oggi ai miei avvocati. Dopo 4 anni di indagini, 3 richieste di provvedimenti cautelari rigettati prima dal Gip, poi dal Tribunale del Riesame e per ultimo dalla Cassazione si giunge, il 13 febbraio, davanti al Gup per capire se dovrò essere processato o no. La serenità della mia coscienza, supportata da comportamenti sempre improntati alla correttezza e alla legalità, la mia storia politica sempre rivolta a combattere ogni forma di criminalità con azioni concrete, fatti circostanziati e la mia educazione ai valori altissimi della costituzione immediatamente mi riconducono alla riflessione politica.

Cosa induce a sostenere taluni personaggi politici o a condividere alcuni partiti politici? Ovvero cosa porta un ragazzo del Sud a sostenere la lega ‘ Nord’ di Salvini?


Le nostre scelte, scriveva già Hume, non sono dettate da motivazioni razionali, ma dai sentimenti, dalle emozioni, dalle passioni, da motivazioni inconsce, direbbe Freud. I meridionali, i calabresi delusi dopo tante esperienze negative, nel vortice della disoccupazione, hanno dato il loro voto a chi ha saputo promettere di più ovvero al meno peggio perché “certamente farà meglio degli altri che non hanno fatto nulla”. La folla più che muoversi, viene mossa da chi sa conquistarne la fiducia. Il ragionamento, la riflessione è come l'acqua che scivola sul vetro. E poi la folla ha bisogno di un padre. Chi sa usare la parola, che è magica, ha in mano il potere sulla polis, diceva Gorgia.

Il percorso più importante che L’Italia del Meridione dovrà fare è quello di conoscere meglio la psicologia della gente, della massa, o meglio avere sempre la capacità di capire se parliamo ad un popolo o ad un pubblico in ossequio. Elevare il popolo al livello della scelta razionale è un'impresa immane ma fondamentale, presuppone rischi e rinunce. Penso a Socrate che per questo tentativo ha dovuto prendere la cicuta.

Le ragioni contro le illusioni. Qui sta il problema. E, nonostante tutto, questo resta il compito da portare avanti. 

 

 

Orlandino Greco

Share/Save/Bookmark

 

 
« February 2020 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29